Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Marzo 7, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Il sindaco sulla visita del commissario Asl: Sono ottimista ma adesso mi aspetto i fatti

(di Claudio Ronchi) “La prima criticità che ho messo sul tavolo è stata la mancanza di anestesisti”. A parlare è il sindaco Fabio Lai poche ore dopo la visita del commissario della Assl di Olbia, Franco Logias. “Purtroppo, quella degli anestesisti, è una categoria ‘difficile’ da reperire ed i pochi che ci sono, in questo momento di contingente emergenza sanitaria, sono destinati soprattutto alle terapie intensive”.

Altra problematica evidenziata dal sindaco al commissario è stata quella legata alle ostetriche: “In questo caso ho ricevuto notizie abbastanza confortanti, infatti, mi è stato comunicato che è già partito l’iter per la nuova assunzione”. Il sindaco Lai ha poi chiesto, “di prevedere il potenziamento del pronto soccorso, e di sbloccare la graduatoria per i tecnici di radiologia”. Per quanto riguarda un altro importante servizio, quello di oncologia, “il tema è stato rimandato alla prossima settima. Il commissario ha necessità di approfondire alcuni aspetti. Così anche per il tecnico di laboratorio”.

È stato anche fatto presente il discorso dell’elisoccorso che, come più volte manifestato dal sindaco, deve essere un servizio aggiuntivo e non sostitutivo di reparti e personale. “Il clima è stato buono”, è questa l’impressione che ha avuto il sindaco nei colloqui avuto col commissario: “Sono ottimista ma adesso mi aspetto i fatti”.

Si è trattato di un incontro “di conoscenza e ascolto volto ad analizzare, anche insieme ai rappresentanti dei territori, le criticità che interessano l’isola”, ha dichiarato dal canto suo il commissario Franco Logias. L’intento è quello “di avviare un nuovo percorso, che punti a migliorare la qualità dei servizi sanitari offerti, sia attraverso la struttura ospedaliera che con gli specialisti del territorio”.

La prudenza e le caute valutazioni, visti i precedenti dei predecessori del commissario e dei politici di turno, è d’obbligo.