Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Maggio 6, 2021
AttualitàCulturaNews

La Maddalena. Toponomastica: Gli ultimi interventi 25 anni fa

(di Claudio Ronchi) – L’ultimo intervento significativo in materia di toponomastica risale al sindaco Pasqualino Serra, quasi 25 anni fa. Nel marzo 1997 l’Amministrazione Comunale assegnava ad alcune strade le seguenti denominazioni: via Gaetano La Rosa (morto nel 1938, sottotenente di Fanteria, medaglia d’oro al valor militare), nel quartiere Murticciola; via Giovanni Usai (sottotenente di vascello, pilota, morto nel 1941, medaglia d’argento al valor militare), nel quartiere Murticciola; via Francesco Ornano (morto in combattimento contro i barbareschi nel 1774), nel quartiere Cala Chiesa; via Stefano Palmas  (morto nell’affondamento della nave Circe nel 1942, medaglia d’argento al valor militare), nel quartiere Murticciola; via Pietro Susini (amico di Garibaldi, lo convinse  stabilirsi a La Maddalena, gli organizzò la fuga per la battaglia di Mentana), nel quartiere Barabò; via Renzo Larco (giornalista del Corriere della Sera e di altri periodici, inviato di guerra, scrittore, sindaco nel 1952), nel quartiere Barabò; via Martino Branca (preside delle Scuole Professionali), nel quartiere Barabò; via Antonio Gana, (preside delle Scuole Magistrali), nel quartiere Barabò; via Franco Solinas (sceneggiatore cinematografico), nel quartiere Barabò; via Mario Boccone (maddalenino, poeta dialettale), quartiere Barabò; via Gianmaria Volontè (attore di fama internazionale), nel quartiere Barabò, via Giuseppe Maria (antico toponimo della zona); via Crocetta (antico nome di tutta l’area tra villa Webber e Padule). Alcune di queste vie, come altre di La Maddalena, non hanno una targa che ne indichi il nome.