Archivi

redazione@gallurainformazione.it
domenica, Marzo 7, 2021
BreviNews

MATTINA/GAZZETTA di MADDALENA, di venerdì 8 gennaio 2021

(a cura di Claudio Ronchi)

Buon giorno!  Il sole è sorto alle 7:47 e tramonta alle 17:10. Il tempo sull’Arcipelago-Parco, si prevede così: cielo nuvoloso con possibili piogge; venti deboli di variabile direzione; mare mosso; temperature tra 6 e 9 gradi.

OGGI ZONA GIALLA. Oggi 8 gennaio, siamo in Zona Gialla (spostamenti consentiti dalle 5:00 alle 22:00. Negozi aperti, bar e ristoranti aperti al pubblico fino alle 18:00)

NUOVI ALBERI DA PIAZZA COMANDO A CALA GAVETTA. Il punteruolo rosso, con le sue devastazioni, segna la fine delle palme pubbliche in centro. “Le palme saranno tagliate” ha dichiarato a Gallura Informazione la vicesindaca, Federica Porcu. Tutte, a partire da Piazza Comando passando per Bassa Marina per arrivare all’ultimo tratto di via Amendola, davanti alla banchina commerciale. “È prevista la piantumazione di alberature, vorremmo ricreare un verde pubblico omogeneo che parta da Piazza Comando, attraversi la banchina Medaglia d’Oro, il parcheggio privato per arrivare alla nuova Piazza XXII febbraio”, spiega, la vice sindaca. “Sta collaborando con noi un agronomo che ci ha proposto delle soluzioni. Dopo le feste avremo un nuovo incontro per definire le scelte”.

ACCORDO COMUNE-PARCO. Il sindaco Fabio Lai e il presidente Parco Nazionale, Fabrizio Fonnesu (nella foto), hanno siglato un “accordo per l’attuazione di progetti condivisi”, a partire dalla pista ciclabile che partirà dal Ponte di Caprera attraversando tutto viale Mirabello (recentemente ceduto dalla Regione al Comune) fino a Piazza Comando. L’Ente di via Giulio Cesare verserà nelle casse comunali oltre due milioni per la realizzazione della pista ciclabile. “Un ottimo risultato per il paese”, afferma il presidente del Parco, Fabrizio Fonnesu: “Si parte con il piede giusto. Sono molto fiducioso per il futuro, con il sindaco e la giunta si è aperto un bel dialogo, ci legano molte visioni comuni. Sono certo che porteremo a termine altri accordi per l’attuazione di progetti condivisi”. Il sindaco Fabio Lai, soddisfatto dell’accordo si dichiara fiducioso che questo sarà solo l’inizio“.

IL MEDICO DI OGGI, VENERDI’ POMERIGGIO, E SABATO MATTINA. I Medici Associati di La Maddalena informano (tenuto conto delle prescrizioni e raccomandazioni anti coronavirus) che è di turno, oggi, venerdì 8 gennaio, il dr. Vincenzo Leotta, che riceve, dalle ore 17:00 alle 19:00, presso il proprio ambulatorio di P.zza Palestro, tel. 0789/735307-3498788666. Lo stesso dr. Leotta sarà di turno domani, sabato 9 gennaio, dalle ore 8:00 alle 10:00.

SUI GIORNALI DI OGGI. La Nuova Sardegna; La pista ciclabile la farà il Comune. Il sindaco e Fonnesu (Parco) siglano il patto, due milioni di euro per il percorso tra Piazza Umberto I e Caprera. La Nuova Sardegna; La scuola San Vincenzo apre le iscrizioni al prossimo anno.

DIECI ANNI FA MORIVA: Antonio Zavota, maestro elementare, deceduto l’8/01/2011, nato nel 1917.

RICORDO DEL MAESTRO ZAVOTA. L’8 gennaio di 10 anni fa moriva, nella casa di via Vittorio Emanuele, il maestro Antonio Zavota. Era nato a Casamicciola, comune dell’isola di Ischia, 94 anni prima, il 4 marzo del 1917. A La Maddalena giunse giovanissimo, dopo il diploma di maestro, per il servizio militare. E come è successo a tanti altri vi è rimasto per sempre. Qui infatti conobbe e sposò, Gina Millelire, figlia di Giuseppe, discendente da Agostino Millelire, il governatore dell’Isola nei primi anni dell’Ottocento, ai tempi della presenza di Nelson. In decenni d’insegnamento, legioni di alunni sono passati sotto le sue cure, in parte in Gallura, nelle scuole rurali, e in buona parte a La Maddalena. Dotato di particolari doti manuali e della capacità di ben rapportarsi con i ragazzi più difficili, al maestro Zavota venivano spesso assegnate le classi più ‘turbolente’, quelle composte da ragazzi che probabilmente si sarebbero presto avviati al lavoro. Altri tempi! Il maestro Zavota fu per molti anni amministratore della mensa scolastica del Palazzo Scolastico e delle scuole pluriclassi periferiche, della Refezione, come allora si chiamava. Oggi, per il tempo pieno, una comodità per i genitori, un tempo un pasto caldo e sicuro per molti bambini di famiglie bisognose.

LA FOTO DI COPERTINA. Il presidente del Parco Nazionale, Fabrizio Fonnesu.

BUONA GIORNATA!