Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Gennaio 18, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. E il sindaco porta casa un po’ di beni ex militari

(di Claudio Ronchi) – C’è soddisfazione, da parte del sindaco Fabio Lai, per aver portato a casa, martedì scorso, la proprietà di un’ampia parte del lungomare Mirabello; dei Giardini Pubblici di Due Strade e la collegata doppia scalinata verso le “torpediniere”; un’area compresa tra l’ex ospedale militare e Cala Camiciotto e altri siti. “Siamo felici, in pochissimo tempo, di aver raggiunto, questo obiettivo così importante”. Il cui percorso era iniziato qualche tempo fa, col passaggio di quei beni dalla Marina Militare-Ministero della Difesa- Agenzia del Demanio alla Regione Sardegna, trasferimento avvenuto nel gennaio del 2020 e lo scorso mese di marzo era stata completata la procedura di accatastamento. “La sfida vera sarà la gestione di questo patrimonio ritrovato. Siglato il passaggio – ha affermato l’assessore degli Enti locali, Finanze e Urbanistica, Quirico Sanna – ora si guarda al futuro seguendo la prospettiva di uno sviluppo integrato che coniughi la tutela del patrimonio ambientale e culturale con gli interessi economici”. Poter entrare in possesso di queste aree, ha proseguito il sindaco Lai, “è importante perché tra l’altro ci consente di portare a termine il progetto della pista ciclabile, che si sposa perfettamente con la linea della nostra amministrazione che punta ad un turismo sostenibile, sempre più convinta del fatto che rispetto dell’ambiente e del green non deve essere visto come un ostacolo, un divieto, ma si sposa perfettamente con lo sviluppo economico”. Il progetto di pista ciclabile, partito con l’amministrazione Montella, che parte da Piazza Comando per giungere al ponte di Caprera, vede la significativa partecipazione economica del Parco Nazionale, sulla base di un accordo stipulato dall’attuale amministrazione comunale e l’ente di via Giulio Cesare. “È un momento di particolare sinergia tra il Comune, la Regione e il Parco Nazionale che un attore attivo nel progetto della pista ciclabile”, commenta ancora il sindaco. “Continueremo a lavorare così, nel massimo rispetto istituzionale, cercando di centrare questi obiettivi importantissimi per la comunità”.  Martedì scorso, ha concluso Fabio Lai, “abbiamo presentato all’assessore e agli uffici una serie di richieste e contiamo di poter ottenere, nel minor tempo possibile, anche questo ulteriore obiettivo”.