Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Gennaio 16, 2021
BreviNews

GAZZETTA della GALLURA, di mercoledì 16 dicembre, notizie galluresi

(Redazione)

SANTA TERESA GALLURA. PER NATALE SI VA IN CORSICA SOLO CON I TAMPONI FATTI. Coloro che hanno intenzione di imbarcarsi, durante il periodo natalizio nel porto teresino, alla volta di Bonifacio, dovranno aver fatto un tampone molecolare o antigienico, 72 ore prima dell’imbarco sul traghetto. Una sorta di passaporto sanitario, voluto dal prefetto della Corsica dal quale sono esclusi solo i bambini fino a 11 anni.

SANTA TERESA GALLURA, VENERDÌ C’È CONSIGLIO COMUNALE. Per venerdì 18 dicembre alle 17:00, la sindaca Nadia Matta ha convocato il consiglio comunale con quattro punti all’ordine del giorno. Si voteranno le linee programmatiche della nuova amministrazione comunale, la ricognizione sulle partecipazioni pubbliche, una variazione di bilancio e la mozione sul riconoscimento da parte dell’Unesco del paesaggio culturale della Sardegna e la definizione del suo territorio quale museo aperto. Il consiglio comunale, per l’emergenza pandemica, sarà chiuso al pubblico che potrà seguire le sedute in diretta streaming.

MAXI OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE. Dalla Sardegna una maxi operazione antidroga delle Fiamme Gialle guidate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Smantellata un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti con base a Torino. L’operazione denominata “Gran Torino”, giunge al termine di lunghe e complesse indagini iniziate nel 2018 quando, durante l’attività di contrasto ai traffici illeciti svolta dalla Squadra Cinofili presso al porto di Olbia, erano stati sequestrati oltre 60 chili di hashish. 

IL LISCIA E’ PIENO: 90 MILIONI DI METRI CUBI DI ACQUA. Già dalla scorsa stagione invernale la diga del Liscia aveva toccato ottimi livelli di riempimento, scesi appena del 30% durante l’estate. La buona notizia, per chi teme, anche per ataviche e storiche paure, di rimanere senz’acqua specialmente d’estate, è che (e siamo ancora in autunno) l’invaso ha raggiunto i 90 milioni di metri cubi e di più pare non ce ne possano stare. Un’autonomia questa che può durare un paio di estati anche con poche piogge future. L’invaso del Liscia disseta un ampio territorio gallurese che vada Santa Teresa sino a San Teodoro, passando per La Maddalena, Palau, Arzachena e Olbia.