Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Marzo 9, 2021
AttualitàNews

La Maddalena. Comune-Parco: l’annosa polemica tra eletti e nominati

(di Claudio Ronchi) – Amministratori comunali eletti e rappresentanti del parco nazionale nominati. Non con c’è polemica tra i due enti, che non riporti in prima linea quest’annosa questione. Da una parte, il sindaco eletto direttamente dai maddalenini e gli assessori che sono consiglieri comunali; dall’altro, un presidente del Parco di nomina ministeriale e i componenti del Consiglio Direttivo di nomina da parte di enti regionali, statali e associativi nazionali. “La politica la lascino fare al palazzo comunale, dalle persone che sono state elette da tutti i cittadini, non la faccia il Parco!”, aveva scritto qualche giorno fa l’assessora all’Urbanistica Annalisa Gulino, in riferimento alla contestazione da lei fatta al Parco Nazionale, di non aver ancora rilasciato il proprio parere in merito al Piano di Utilizzo dei Litorali, PUL, approvato da tempo dal Consiglio Comunale. Ricordo, aveva aggiunto l’assessora Gulino, “che il Comune, con i suoi rappresentanti eletti democraticamente dal popolo, svolge il proprio ruolo secondo i principi della Costituzione; ad esso è demandata la programmazione del territorio e del suo sviluppo socio-economico”. A tali dichiarazioni ha ora risposto l’Ente Parco affermando che “è opportuno ricordare che il Consiglio Direttivo di un Parco Nazionale è pienamente legittimato a svolgere la sua attività di gestione e pianificazione delle aree di competenza. I riferimenti alla sua natura di organismo non elettivo, se usati per screditarne l’attività istituzionale, sono totalmente fuori luogo laddove sarebbe invece saggio e utile inquadrare le relazioni tra Enti tenendo conto di quanto previsto dal nostro Ordinamento giuridico”.