Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Gennaio 22, 2021
AttualitàNews

Chiese chiuse? I parroci galluresi s’arrangiano …

(di Claudio Ronchi) – Impossibilitati ad avere i loro fedeli in chiesa, i parroci dei nostri paesi galluresi stanno procedendo con un Sant’Arrangiati ammirevole, utilizzando i canali social; chi contando sulla collaborazione di qualche parrocchiano, chi con pionieristici fai-da-te. E con risultati tecnici non particolarmente apprezzabili, quantomeno fino a poche settimane fa, quando avevamo ancora tutti un palato particolarmente raffinato della tecnologia hi-fi. Oggi, quello che conta, è la sostanza, e per molti fedeli, quantomeno vedere la sagoma del proprio parroco sul piccolo display del telefonino e sentirne la voce, è di grande conforto. Tutti i parroci della diocesi della Gallura (vescovo compreso), domenica scorsa, quella delle Palme, hanno celebrato Messa e fatto Benedizione via social. Qualcuno anche portandosi sulle terrazze delle canoniche con tanto di altoparlanti, come ad esempio don Romolo Fenu a Cannigione, o don Efisio Coni a Luogosanto. Altri in maniera più singolare sebbene meno digitale, come don Alessandro Cossu, parroco di San Teodoro che a bordo di un pick-up ha girato il paese, pregando e benedicendo i compaesani.