Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Luglio 26, 2021
BreviNews

GAZZETTA di LUOGOSANTO. Domenica 5 aprile, 4 notizie locusantesi

Prorogata ordinanza su chiusure e orari. Il sindaco Agostino Pirredda, ha firmato, sabato 4 aprile 2020, la proroga della sua precedente ordinanza con la quale aveva ordinato e ordina: a) la chiusura delle attività commerciali di vendita al dettaglio di generi alimentari (esercizi di vicinato o punti vendita), entro le 18:00, dal lunedì al sabato; b) la chiusura di attività di panetteria alle 13:00; c) la chiusura di attività commerciali (edicole, tabaccherie) alle 13:00; d) l’attività nei giorni festivi per le sole edicole sarà la seguente: apertura ore 8:00 e chiusura alle 11:00; e) la sospensione del commercio itinerante e su aree pubbliche di qualsiasi tipologia di prodotti, alimentari e non. Gli orari di cui sopra sono validi fino al 13 aprile 2020 compreso. Ricorda il sindaco che l’inottemperanza a questa ordinanza costituisce reato, e specificatamente violazione dell’articolo 650 del codice penale, e comporta l’applicazione della relativa sanzione penale. Il sindaco raccomanda inoltre alla popolazione il rispetto del divieto di assembramenti di qualsiasi genere; sempre e in ogni caso l’osservanza della distanza interpersonale di almeno 1 m; la rigorosa cura e rispetto delle norme dell’igiene personale e degli ambienti in cui si vive e lavora. (Red)

Benedizione on line delle palme.Cari parrocchiani, domenica (oggi, ndr) sarà la Domenica delle Palme, come sapete non possiamo fare la processione”, ha scritto on-line il parroco don Efisio Coni. “Ho tuttavia pensato di fare una cosa o profondi schema: uno, mettiamo le finestre dei rami d’ulivo o di palma o anche alloro e al suono delle campane delle 10:30 dal terrazzo della casa parrocchiale impartirò la benedizione”. Messa e benedizione andranno in diretta Facebook sulla pagina: parrocchia di Luogosanto. Il parroco promette di mettere un amplificatore all’aperto, in maniera che quantomeno dalle case più vicine si possano seguire Benedizione e Messa. (Red)

Diminuiti negli ultimi anni, i turisti che alloggiano in paese. In 3 anni i turisti che alloggiano in paese sono scesi dal 42 al 30%. Ciò significa che Luogosanto diventa sempre più luogo di gita, di escursione piuttosto che dimora temporanea dove temporaneamente abitare, fare escursioni storico-archeologico o naturalistico-religioso o dal quale raggiungere le località balneari. La diminuzione è stata progressiva, 42% nel 2017, 32% nel 2018 e 30% nell’anno appena trascorso. I dati sono tratti dal Report 2019 dell’Ufficio Turistico in gestione dal 2017 all’azienda Sèmiti di Paràuli. Da quali località turistiche vicine giungono a Luogosanto? Soprattutto da Arzachena per un 19%, da Santa Teresa Gallura per un 11%, da Palau per un 9%, da Olbia per un 5% e da Aglientu per un 5%.(Claudio Ronchi)

Turisti in paese: soprattutto italiani. Il 53% dei turisti giunti a Luogosanto nel 2019 erano italiani (e sardi). Al secondo posto si sono piazzati gli spagnoli col 12%, i tedeschi con l’11% e francesi con l’8%, il 5% erano inglesi così come gli olandesi altri turisti piuttosto alla spicciolata sono arrivati dalla Svizzera, dal berillio, dalla Polonia, da Austria, Portogallo, Algeria, Canada e Australia. (Claudio Ronchi)

CORTESEMENTE, si invitano le lettrici e i lettori di Gallura Infa segnalare eventuali possibili errori o imprecisioni nelle notizie. Mail claudioronchi@tiscali.it   oppure al 3714615814 per chiamate, sms o whats app. GRAZIE!