Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Agosto 5, 2021
AttualitàNews

Arzachena. Approvato preliminare PUC; Polemiche sui metri cubi

(di Claudio Ronchi) –  Il Consiglio Comunale ha approvato il preliminare del Piano Urbanistico con i voti della maggioranza; tre consiglieri (Giagoni, Fiori, Malu) hanno votato contro, Astore si è astenuto. L’illustrazione del preliminare è stata fatta dall’architetto Paolo Falqui, dello Studio Criteria. Il professionista ha illustrato le procedure dell’iter e i concetti fondamentali si sviluppo del territorio, verso il mare e verso l’interno. Già da tempo il sindaco Roberto Ragnedda aveva parlato di una “ricucitura” tra le diverse parti del territorio comunale, di una ridistribuzione delle volumetrie non concentrate in Costa Smeralda, di possibilità di interventi nelle zone C di espansione, di riqualificazione di aree agricole, di previsione di parchi urbani, di riesame di vecchie lottizzazioni, di recupero del patrimonio esistente. “La nostra idea di Puc -aveva dichiarato – ripensa e ridisegna Arzachena per valorizzare tutte le sue componenti territoriali, paesaggistiche e identitarie, compresi il recupero del patrimonio immobiliare esistente, la riesamina delle vecchie lottizzazioni e uno studio sul corretto sviluppo dei borghi”. Tuttavia di metri cubi – argomento atteso – non ha parlato né l’architetto Falqui né il sindaco Ragnedda né la delegata all’urbanistica Claudia Giagoni, sebbene questi ultimi, dai banchi della minornaza, siano stati più volte sollecitati a farlo. “Il PUC lo avete in testa ma non ce lo dite” ha osservato il capogruppo Gigi Astore. “Faccio fatica a credere che non ci sia un’idea sui volumi”, ha commentato l’altra capogruppo, Maria Giagoni. “I metri cubi, tanti o pochi che siano, saranno distribuiti sulla scorta delle indicazioni che darà questo consiglio comunale”, ha risposto il sindaco Ragnedda. Siamo solo nella fase preliminare, ha affermato la delegata all’urbanistica Claudia Giagoni; “oggi non possiamo parlare di numeri perché non li abbiamo”.