Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Agosto 15, 2022
Attualità

La viceconsole Usa alla Maddalena: progetto sull’Isola?

scuola-americanaGiunta con un preavviso di pochi giorni, tanto che il sindaco Luca Montella ha dovuto registrare, suo malgrado, la propria assenza “per precedenti improrogabili impegni all’estero”, la viceconsole Usa, Brigit A. Otieno, è rimasta a La Maddalena per tre giorni (27-28 e 29 ottobre) visitandola in lungo e ed apprezzandone le bellezze ma anche incontrando l’Amministrazione Comunale e alcuni operatori commerciali. Gli onori di casa li hanno fatti, assente il sindaco, il vice sindaco Fabio Lai e alcuni assessori. Che si sono resi successivamente disponibili per accompagnarla nella visita, a cominciare dall’ex villaggio americano della Trinità, struttura che dopo l’andata via è rientrato nel possesso del Comune di La Maddalena.

“Il forte legame culturale con gli Usa fa parte della nostra storia e nessuno potrà mai cancellarlo, e la “presenza degli americani è sempre viva il nostro territorio”, ha affermato il vicesindaco. “Faccio parte di quella generazione che è andata a scuola con bambini americani, con la quale siamo cresciuti e abbiamo fatto sport insieme. Forse oggi l’Europa lo chiama Erasmus, ma noi lo abbiamo fatto trent’anni prima. Sarebbe interessante elaborare un programma di scambio transfrontaliero di mobilità tra Usa e La Maddalena per l’istruzione, la gioventù e lo sport”, ha affermato ancora Fabio Lai, dopo aver letto una lettera del sindaco Luca Montella con la quale si scusava con la viceconsole per l’assenza e nella quale sottolineava il fatto che dopo le ultime elezioni comunali la posizione politica nei confronti degli Usa era nettamente mutata e che è suo desiderio “ristabilire solidi rapporti con gli Stati Uniti d’America che alcune sparuti ideologie locali avevano impedito di soffiare per un sofferto e lungo decennio”. Montella ha chiesto alla Otieno di farsi da tramite per un incontro a Roma con l’ambasciatore John Phillips.

La viceconsole Usa, Brigit A. Otieno, il primo giorno ha formalizzato alcuni passaporti di alcuni maddalenini che godono del vantaggio della doppia cittadinanza. Della visita della viceconsole il vice sindaco ha parlato nel corso della recente intervista a Radio Arcipelago. Nonostante le ripetute domande tuttavia al di là del riferire le dichiarazioni ufficiali, Lai non è andato oltre nel far comprendere quale sia stato il motivo principale della presenza della presenza di tre giorni della viceconsole Usa, Brigit A. Otieno. E il collegamento tra l’ex Scuola Americana visitata e i vaghi discorsi su Erasmus, formazione e istruzione internazionale, non confermano almeno per il momento l’ipotesi di un interesse americano sull’Isola per la realizzazione di un centro di formazione.

Claudio Ronchi – claudioronchi@tiscali.it