Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Maggio 18, 2021
Attualità

A Porto Pozzo, con i migranti, prove d’integrazione

Porto Pozzo 1 wSono mediamente 200 migranti mandati nei mesi scorsi della Prefettura di Sassari a Santa Teresa-Porto Pozzo. E tutto sommato, a parte qualche momento tensione come tempo fa quello di occupazione della sede stradale da parte di alcuni di loro per chiedere di essere trasferito in Continente, le cose non vanno male.

E questo anche per la disponibilità e senso d’ospitalità dei cittadini Porto Pozzo che nonostante tutto hanno accettato questa coesistenza. C’è chi ha offerto loro piccoli lavori, chi li assiste con piccoli pacchi e anche piccole somme di denaro e chi organizza anche iniziative culturali e sportive alle quali sono stati invitati a partecipare.

Anche l’Amministrazione Comunale di Santa Teresa è impegnata in questa emergenza che, viste le previsioni, potrebbe anche diventare normalità, con iniziative di diverso tipo.

Recentemente ha tenuto un finanziamento quasi 50.000 euro per il progetto “Dalla tolleranza alla solidarietà” che prevede, intanto l’insegnamento dell’italiano come in qualche caso anche del leggere e scrivere. Il progetto è rivolto a facilitare poi l’accesso ai servizi per adempiere alle pratiche burocratiche e all’inserimento di minori presso famiglie.

Questo nello spirito di integrazione sociale tra due comunità, di cui una molto diversa e oltretutto composita al proprio interno per provenienza, nazionalità, età, mentalità e religione.

Claudio Ronchi – claudioronchi@tiscali.it