Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Agosto 5, 2021
Attualità

Il PC d’Italia boccia la Giunta Montella

Marco Poggi“Dopo quasi tredici mesi di vita dell’amministrazione Montella, non abbiamo ancora notato nessuna differenza con la precedente. Si continua a non voler affrontare i seri e gravi problemi dell’isola  e si preferisce, per esempio, come ultima perla usare una ennesima arma di “distrazione di massa” come la favola del tunnel e il collegamento fisso La Maddalena-Palau!”.  A scriverlo è Marco Poggi, segretario del Partito del Partito Comunista d’Italia.  Il peso politico dell’amministrazione comunale nei palazzi che contano (Cagliari e Roma) è meno di zero, soltanto grazie all’impegno del nostro concittadino e consigliere regionale, finalmente anche in Regione si ricordano che esiste La Maddalena, ma sicuramente il pur ottimo e incessante lavoro dell’on. Pierfranco Zanchetta non può bastare o sostituirsi nei confronti di chi ha responsabilità di governo locale come il Sindaco e la sua Giunta”.

D’ora in poi, scrive Poggi, il partito “inizierà puntualmente a intervenire su ogni atto amministrativo ritenuto ‘poco chiaro’ e ingiustificato, specialmente quando non sia a favore della collettività ma solo per interessi di pochi. Vigileremo attentamente sui modi in cui si spendono i fondi pubblici e del bilancio comunale, in base alle reali e serie priorità dell’isola. Non c’è bisogno di aggiungere o ribadire ancora oggi la drammatica situazione di famiglie e cittadini ridotti in condizioni di povertà estrema, ma continuiamo a notare che gli interessi vanno verso altri tipi di settori, dimenticando forse che gli amministratori sono stati eletti per occuparsi dei problemi dell’intera comunità”.

Purtuttavia, scrive ancora il PC d’Italia “essendo fondamentalmente ottimisti, pur assistendo al degrado totale e dilagante del paese, auspichiamo che almeno una parte di questa amministrazione comprenda meglio le loro responsabilità, dopo tredici mesi, e lascino da parte atteggiamenti poco seri e immaturi, perché proseguendo su questa strada la caduta dal precipizio sarà ancora più fragorosa e pesante, con gravi conseguenze per tutti i maddalenini!”.