Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Marzo 4, 2021
Attualità

La Maddalena. Guardia Costiera: interventi per un naufragio, per un’avaria al motore e per un colpo di calore

Guardia Costiera cp 870 nuovo wLa Maddalena. Guardia Costiera: interventi per un naufragio, per un’avaria al motore e per un colpo di calore.

 Pochi giorni fa, a pochi metri dalla costa nelle acque di Porto Palma, a sud-ovest di Caprera, un catamarano con a bordo quattro persone di nazionalità francese, a causa di un’avaria al motore, ha richiesto l’assistenza da parte della Capitaneria di Porto di La Maddalena, che ha inviato sul posto la motovedetta 870 che ha provveduto ad assistere l’unità fino all’arrivo di un rimorchiatore. Nella sera di lunedì 29 luglio un’imbarcazione a motore, di dieci metri circa, iscritta nel Compartimento Marittimo di La Maddalena, è affondata nelle acque prospicienti il Porto Quadro nel Comune di Santa Teresa Gallura, presumibilmente a causa dell’impatto contro una secca. Sul posto è intervenuta la CP 870. Le due persone che si trovavano a bordo dell’unità affondata, sono state recuperate in buone condizioni di salute, da un’imbarcazione che si trovava nei pressi al momento dell’accaduto. Le cause del sinistro sono attualmente in fase di accertamento da parte degli uomini della Delegazione di Spiaggia di Santa Teresa Gallura. Un anziano turista tedesco, colto da ‘colpo di calore’  è stato assistito a Cala Corsara, nell’isola di Spargi, dal personale della Guardia Costiera, che ha provveduto al trasbordo dello stesso sulla motovedetta e al successivo trasporto presso il Porto di La Maddalena, dove un ambulanza era già presente in banchina per il trasporto presso l’Ospedale Paolo Merlo. Sul sito www.guardiacostiera.it, alla sezione Mare Sicuro si può trovare il ‘Decalogo del bagnante’, ovvero preziose informazioni per godere al meglio le vacanze estive. Inoltre è sempre attivo, 24 ore su 24, il Numero Blu 1530, gratuito da tutta Italia, che permette un collegamento immediato con la Sala Operativa della Guardia Costiera più vicina, al fine di consentire un intervento tempestivo sul posto.