Archivi

redazione@gallurainformazione.it
sabato, Dicembre 10, 2022
News

La Maddalena. La grande prova di unità del PD maddalenino gratifica Lioni ma non è sufficiente per le Primarie

La Maddalena. La grande prova di unità del PD maddalenino gratifica Lioni ma non è sufficiente per le Primarie.

Il clima d’unità del partito (Gruppo Bersani + Gruppo Renzi) e di aree politiche giovanili che si riconoscono nella necessità di un cambiamento, ha fatto confluire sul 31enne Gian Luca Lioni ben 603 voti, quasi la metà di quelli ottenuti nel resto della Gallura (anche Palau ha votato nettamente per Lioni). La seconda votata, certamente favorita dalla possibilità del voto di genere oltre che dal buon ricordo lasciato all’Isola in tanti anni di sua permanenza, è stata Liliana Pascucci con 112 voti.  L’olbiese Patrizia Desole, di Olbia, ha avuti 51 voti; anche Antonella Occhioni, di Santa Teresa, ha preso 51voti; Maria Paola Orecchioni, di Tempio, di voti ne ha avuti 43; il senatore Gian Piero Scanu ha ottenuto 40 voti; Andrea Viola di Golfo Aranci 2 e Nicola Comerci di Tempio 1 voto. Lioni, classificatosi in Provincia al terzo posto, nonostante la forte spinta elettorale isolana, non ce l’ha fatta ma sul suo nome ha raccolto consensi fino ad una settimana fa improbabili. E questa è una realtà. Come realtà sono i nuovi rapporti di forza, stabiliti dai numeri, che le Primarie hanno determinato all’intero del Partito Democratico maddalenino. Claudio Ronchi