Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Gennaio 25, 2021
News

La Maddalena. Parco: “Al capezzale del morto per l’estremo saluto”

La Maddalena. Parco: “Al capezzale del morto per l’estremo saluto” .

Sebbene in molti si accingano a festeggiare il ‘compleanno’ della legge n. 394 “mi duole invece dover, in controtendenza, esprimere tutto il mio cordoglio per la morte della filosofia ispiratrice della stessa. Per quanto io ritenga necessarie le modifiche proposte alla Legge quadro, si è proceduto ad ipotizzare elementi di una tale pericolosità da rendere i Parchi, se ce ne fosse ulteriore conferma, uno strumento quasi ancillare rispetto alle esigenze altrui e gli Enti gestori sempre più messi in difficoltà nel raggiungimento degli obiettivi istitutivi”. Così in una lettera il presidente del Parco di La Maddalena Giuseppe Bonanno in occasione dei 20 anni dall’entrata in vigore della Legge Quadro 394 sulle Aree Protette, sulla quale si basa lo stesso Parco maddalenino. “Da anni a questa parte continui ‘attacchi’ all’operatività dei Parchi sono stati portati avanti nelle varie Leggi finanziarie; alle volte siamo riusciti ad eludere i contraccolpi delle misure ‘punitive’, altre volte le abbiamo subite riducendo enormemente la capacità operativa degli enti di gestione: non da ultime la cancellazione dei contributi per le Aree Marine Protette e la capziosa riconduzione degli Enti Parco nella previsione di cancellazione delle indennità per gli organi di vertice. Guardando al complesso delle misure fin qui adottate e che oggi impattano sul sistema delle aree protette” conclude Bonanno “non posso che confermare la sensazione che si stia concretizzando il processo di ‘svuotamento’ delle competenze e dell’autorevolezza dei Enti Parco in un lento ma inesorabile processo che non trova oramai più alcun argine. Per tali motivazioni ritengo che ci sia ben poco da festeggiare ma piuttosto restare al capezzale del morto per l’estremo saluto”. (Venerdì 9/12/20011)