Archivi

redazione@gallurainformazione.it
lunedì, Gennaio 18, 2021
Attualità

La Maddalena. Enermar: Il ripristino temporaneo delle sei corse non è sufficiente

 

Vincenzo Onorato, proprietario di Enermar

La Maddalena. Enermar: Il ripristino temporaneo delle sei corse non è sufficiente.

Lo spiraglio di speranza nella vertenza dei lavoratori Enermar col recente intervento del governatore della Sardegna Ugo Cappellacci sembra ora richiudersi, almeno in termini di allungamento dei tempi, con il comunicato dell’Enermar la quale, “In relazione alla lettera indirizzata dal Presidente dr.Ugo Cappellacci alla società Delcomar, tiene a precisare che il citato  ‘accordo’ del 1.6.2010 riguardava la sola stagione estiva 2010 ed è stato concluso a fronte dell’annullamento unilaterale operato dalla stessa RAS delle precedenti assegnazioni a favore dell’EneRmaR. Al contrario, successivamente alla stagione estiva 2010 è stato adottato un  riparto corse deciso direttamente dalla RAS e più volte prorogato oltre la scadenza senza aver bandito una nuova gara, nonostante le richieste di EneRmaR. In realtà – prosegue la Enermer  – l’intero assetto vigente delle corse (notturne e residuali) è frutto di un’inaccettabile serie di proroghe, che rendono del tutto precaria ed incerta l’operatività di una Società come la EneRmaR che, va ricordato, non beneficia di aiuti pubblici. Infine EneRmaR chiede chiarezza sulla tempistica immaginata dalla RAS per l’assegnazione stabile e definitiva delle corse residuali, in quanto potere nuovamente usufruire delle 6 corse in questione solo in via precaria  per il periodo invernale, o comunque per un tempo molto limitato, non rappresenterebbe una soluzione concreta ed una risposta reale agli 83 lavoratori di EneRmaR che da giorni occupano due traghetti nel porto di Cagliari in segno di protesta”. (Martedì 15 novembre 2011)