Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Febbraio 26, 2021
Brevi

La Maddalena. Radiologia sempre azzoppata

La Maddalena. Radiologia sempre azzoppata.

“Ci sono state delle urgenze, la scorsa settimana, dei pazienti uno dei quali aveva avuto un trauma cranico ed un altro con una frattura esposta del femore che sono stati trasportati ad Olbia senza avere nemmeno una radiografia in mano”. Chi parla è Michele Secci, medico, vice sindaco e assessore alla Sanità del Comune di La Maddalena. Ed è piuttosto seccato, anche perché “quando la direzione della Asl era venuta a La Maddalena, ad agosto, aveva assicurato che avrebbe mandato a breve due radiologi – dei quali uno è arrivato e l’altro no – e in più almeno un altro medico per il Pronto Soccorso. Non è arrivato né il secondo radiologo né il medico del Pronto Soccorso”. Di radiologo ne è arrivato solo uno, ora però “la dottoressa Califano, che ha retto da sola in questi mesi la radiologia – è assente per malattia e il medico che è arrivato non può fare da solo trenta giornate e trenta notti consecutive. Io dalla fine di agosto ho sollecitato i vertici della Asl, ho telefonato loro quattro o cinque volte, il risultato è ancora quello di avere la radiologia con un solo medico che fa quello che può”. In questa situazione, conclude Secci “ovviamente, c’è la Tac che sta funzionando poco, e l’ecodoppler – uno strumento che abbiamo fatto fatica ad averlo – che è anch’esso sotto utilizzato”. (Venerdì 14 ottobre 2011)