Archivi

redazione@gallurainformazione.it
giovedì, Febbraio 25, 2021
News

La Maddalena. Che il presidente del Parco sia il sindaco di La Maddalena

La Maddalena. Che il presidente del Parco sia il sindaco di La Maddalena.

Il Consiglio Comunale ha votato ieri 19 settembre una mozione con la quale viene dato mandato al sindaco Comiti affinché “sia garantita la sovranità del complesso della Autonomie Locali nelle attività di pianificazione e programmazione in ambito territoriale e socio-economico attraverso la rivendicazione della identità soggettiva tra la carica di presidente del Parco e quella del Sindaco del Comune di La Maddalena; la Comunità del Parco venga proposta come organismo di indirizzo politico; sia aperto con urgenza un tavolo di confronto fra le istituzioni coinvolte, specificamente: Ministero dell’Ambiente, Presidente della Regione Autonoma della Sardegna, Presidente della Provincia Olbia – Tempio, Sindaco del Comune di La Maddalena, per discutere le modifiche normative alla Legge istitutiva del Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena, al fine di comporre la vertenza nell’ambito del nuovo Titolo V della Costituzione”. Il provvedimento è stato assunto in quanto “ravvisata la necessità di evitare le obiettive contrapposizioni, legate alle sovrapposizioni di competenza nelle attività di pianificazione e programmazione in ambito territoriale e socio-economico, al fine di snellire le attività degli organismi deliberanti anche in ottemperanza alle leggi finanziarie che impongono una contrazione della spesa pubblica, mediante la soppressione di apparati inutili e dispendiosi”. La mozione è stata assunta sulla base dell’Ordine del Giorno approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale nella seduta del 13 luglio 2011, ove si rivendica un nuovo ruolo della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di La Maddalena nella gestione del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, in ragione del mutato quadro normativo. La mozione è stata votata dalla maggioranza e dai consiglieri d’opposizione Tillis e Columbanu. Si sono astenuti Zanchetta e Olivieri mentre hanno votato contro Montella (da poco eletto vice presidente dal Parco), Guccini e Pedroni. (Martedì 20 settembre 2011)