Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Marzo 5, 2021
News

La Maddalena. Dolore e commozione ai funerali di Rossana Coppadoro

La Maddalena. Dolore e commozione ai funerali di Rossana Coppadoro.

Sono stato celebrati ieri mattina in Santa Maria Maddalena i funerali di Rossana Coppadoro, morta all’età di 42 anni per una congestione, mentre faceva il bagno nello stabilimento militare di Isola Chiesa. Dolore, commozione e partecipazione di tanta gente (tra cui molti militari) che ha gremito la chiesa e la piazza antistante per pregare per la giovane madre (lascia una bambina di 7 anni), ricordarla e testimoniare la propria vicinanza e solidarietà al marito, il medico militare e radiologo Marcello Tufano ed ai familiari tutti. Lo stesso marito, al termine della funzione concelebrata da don Domenico Degortes e dal nuovo parroco militare don Gian Franco Pilotto, ha voluto ricordarla con parole affettuose e commoventi. Appurato che la causa del decesso sia da attribuire ad una congestione (non è stata neanche effettuata l’autopsia) rimangono da chiarire gli ultimi minuti di vita della donna. Considerata l’ora, poco prima delle 19:00, c’è da ritenere che i motivi non si debbano far risalire alla mancata digestione del pranzo quanto piuttosto al fatto che la donna, nel momento di immergersi, fosse accaldata dalla prolungata esposizione al sole. E che quindi il fatale e tragico evento sia da attribuirsi al brusco sbalzo di temperatura. Resta da spiegare come una persona  – dicono coloro che la conoscevano – assai accorta, possa aver commesso questa imprudenza. La spiegazione sarebbe da ricercarsi nella richiesta d’aiuto o quantomeno nella difficoltà manifestata un bambino che nel mare antistante, poco distante dalla spiaggia, faceva il bagno. La donna per soccorrerlo si sarebbe buttata in acqua accusando quasi subito il malore. Soccorsa a sua volta a nulla sono valse le prime cure prestatele da un medico presente in spiaggia e dal personale del 118 tempestivamente intervenuto. Quando Rossana Coppadoro è giunta al Pronto Soccorso dell’Ospedale Paolo Merlo era già deceduta. (Sabato 13 agosto 2011)