Archivi

redazione@gallurainformazione.it
martedì, Marzo 2, 2021
News

La Maddalena. Marittimi Enermar; Sanguinetti: La mia è una visita pastorale; Mario Bruno (PD): “Chiunque vinca la gara i lavoratori dovranno essere tutelati”

La Maddalena. Marittimi Enermar; Sanguinetti: La mia è una visita pastorale; Mario Bruno (PD): “Chiunque vinca la gara i lavoratori dovranno essere tutelati” .

“Il vostro problema fa parte di quello complessivo di tutta la comunità maddalenina, del suo tormentato percorso degli ultimi cinque anni, comunità maddalenina alla quale hanno rubato molto e alla quale è stato restituito molto poco. Difendendo i vostri diritti state difendendo i diritti di tutti i maddalenini”. Con queste parole il mons. Sebastiano Sanguinetti – la cui prima presenza a La Maddaena, da vescovo risale, come da lui stesso ricordato, al 2006, appena saputa la notizia della partenza degli americani – ha chiuso l’incontro con il lavoratori Enermar, alla presenza del capo gruppo PD in Consiglio Regionale Mario Bruno, dell’amministratore delegato della società di Vincenzo Onorato Maria Antonietta Orlandini, del segretario regionale della Uil Trasporti Marittimi Giulio Verrascina. “C’è sempre stata vicinanza con voi e ogni volta che vengo a La Maddalena vedo questa tenda, tenda che rappresenta la rivendicazione del diritto fondamentale al lavoro. Lavoro che non rappresenta solo il salario ma la dignità della persona umana. Il significato della mia presenza oggi, qui, è quello di una visita pastorale, non ha un significato politico” ha precisato il vescovo. “Il mio ruolo è altro rispetto alla gestione tecnica che va risolta in altre sedi. Io sono portatore non della mia ma della parola di Dio, parola di Dio che viene riaffermata in tutte le situazioni, anche in questa”. Al di là dei numeri, delle statistiche, delle percentuali, dei bilanci, ha proseguito “vengo a ribadire che la persona umana deve essere messa al centro di tutto. Io so bene qual è il dramma di una famiglia che vive nella precarietà, sono qui per dire che il vostro diritto al lavoro è sacrosanto, che viene prima di tutto. Io non vengo qui contro nessuno, vengo a favore. Io sono al vostro fianco per dirvi una parola d’incoraggiamento: rivendicate i vostri diritti senza calpestare quelli degli altri”. Dal canto suo Mario Bruno, capo gruppo PD in Consiglio Regionale, ha affermato che bisogna fare in modo che “chiunque vinca la gara i lavoratori dovranno essere tutelati”, come si fa del resto normalmente con i cambi d’appalto. Salvaguardia dunque dei posti di lavoro indipendentemente dal fatto che vincere sia l’Enermar. “Bisogna fare in modo che ci sia la gara e non può essere trascinate e rinviata. Noi – ha proseguito Bruno – dobbiamo mantenere i riflettori puntati questa vicenda. Questa vertenza non deve essere dimenticata come non deve essere dimenticata La Maddalena. Mi impegno a tornare tra qualche giorno e invito il presidente Cappellacci a venire fin qui per trovare soluzione a questa vertenza”. Sul finire della manifestazione sono giunti il sindaco e i consiglieri comunali di La Maddalena che, su proposta del consigliere Pedroni, avevano sospeso per mezz’ora il lavori del Consiglio Comunale. Erano anche presenti i parroci cittadini don Domenico Degortes e don Andrea Domanski. (Lunedì 8 agosto)