Archivi

redazione@gallurainformazione.it
venerdì, Febbraio 26, 2021
Attualità

Lavezzi. Una cartina dove poter ancorare

Lavezzi. Una cartina dove poter ancorare.

L’Office de l’Environnement de la Corse, il Comune di Bonifacio e alla Prefettura Marittima del Mediterraneo hanno elaborato una cartina per individuare le aree di Lavezzi, – l’isola madre e gli isolotti intorno (Corsica-Francia) – nelle quali è possibile ancorare: a partire dal 2010, infatti, nella fascia dei 300 metri, è stato introdotto un divieto di ancoraggio intorno all’isola al fine di tutelare maggiormente i fondali della Riserva, una delle zone del Mediterraneo più frequentate e più fragili dal punto di vista ecologico. La cartina ‘Mappa Ormeggi delle Lavezzi’ dal 4 agosto sarà distribuita alla Capitaneria di Porto di La Maddalena e all’Ente Parco, che provvederà a darne ampia diffusione mediante l’ufficio informazioni e i propri equipaggi addetti al monitoraggio dell’area marina del Parco Nazionale; nel frattempo è già possibile scaricarne una copia digitale – in francese, italiano o francese – dal sito web www.lamaddalenapark.it. Nella brochure si ricorda che l’ancoraggio delle navi ha un impatto notevole sulle specie protette come le praterie di posidonia (Posidonia oceanica) e la nacchera di mare (Pinna nobilis). In particolare la posidonia è una specie protetta a livello internazionale dalla Convenzione di Berna, dalla Convenzione di Barcellona e dalla Direttiva europea Habitat, oltre da norme nazionali. (Martedì 2 agosto 2011)